Spedizione gratuita a partire da 59 euro

Alimentazione della Neo-Mamma durante l’allattamento

 Come sappiamo, il latte materno è considerato, a tutti gli effetti, l’unico alimento naturale che ha la capacità di soddisfare, in maniera specifica, e grazie ai suoi processi di maturazione, i bisogni nutrizionali del neonato, in quanto è costituito, nelle giuste proporzioni, da tutti i nutrienti necessari che garantiscono una crescita ottimale del bambino.

La pratica dell’allattamento ha il potere di creare sin da subito un legame meraviglioso tra mamma e figlio e la posizione di entrambi è fondamentale per proseguirla senza ostacoli. Oggi, per chiudere la settimana mondiale dell’allattamento materno, che ricorre ogni anno dall’1 al 7 Ottobre, vediamo insieme alcuni consigli nutrizionali per favorire la salute della mamma e una buona crescita del bambino.

La donna che allatta non deve seguire necessariamente un particolare regime alimentare, ma deve piuttosto tenere presente alcuni semplici accorgimenti, seguendo pertanto una dieta sana, varia ed equilibrata in quanto richiede un aumentato fabbisogno energetico giornaliero da 450 a 500 Kcal/die. Da notare che alla nascita, il bambino conosce già gli odori e i sapori di ciò che si era abituate a mangiare nell’ultimo trimestre di gravidanza ed è importante per lui riprendere quelle abitudini.

Si ricorda di:

- Consumare 5 pasti al giorno (3 pasti principali e due spuntini) senza avere il timore di aumentare di peso in quanto vi è un aumentato fabbisogno energetico della mamma e perchè la produzione di latte richiede un maggior dispendio di energie caloriche.

-  Consumare alimenti come pane, pasta, riso (preferibilmente integrali), verdura di stagione (preferibilmente a Km 0), uova e carni magre (ben cotte), legumi e frutta secca, latte e formaggi magri

-  Privilegiare il consumo di pesce azzurro e di piccola taglia, ricchi di acidi grassi omega-3 ed omega-6, come sgombro, alici, sogliola (importanti per lo sviluppo neurocognitivo e visivo del bambino) 

- Utilizzare metodi di cottura salutari (a vapore o al forno)

- Mantenere un buon apporto idrico giornaliero (almeno 2L) in quanto l’acqua è contenuta per l’80% nel latte materno. Allattare al seno puó far venir sete per cui si puó sorseggiare dell’acqua ogni volta che si allatta

Limitare il consumo eccessivo di alimenti nervini come caffè, tè, cioccolato, snack e merendine industriali, bevande zuccherate (coca-cola) e drink energetici

Evitare il consumo eccessivo di superalcolici per il semplice motivo che il bambino non è in grado di metabolizzare l’alcol. Nel caso in cui si assumono 1-2 unità alcoliche, si deve attendere almeno 2-3 ore prima di allattare.

Una unità alcolica equivale a 12 grammi di etanolo che sono contenuti generalmente in un bicchiere piccolo di 125ml)

Non esistono alimenti specifici da abolire definitivamente durante l’allattamento, questi, possono essere assunti solo se consumati occasionalmente ed entro limiti ragionevoli

La produzione del latte non dispende da ció che si mangia ne tanto meno è stato dimostrato che l’alcol agisce da stimolante. La produzione del latte invece, è favorita da un corretto attacco e dal meccanismo di suzione da parte del bambino! 

Il latte viene allattando!

Prodotto aggiungi alla lista dei desideri

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul sito InLineaFood.it! Attraverso i cookie non possiamo accedere ad altre informazioni memorizzate sul tuo dispositivo. I cookie, inoltre, non possono caricare codici di alcun tipo, veicolare virus o malware e non sono dannosi per i tuoi terminali. Puoi decidere liberamente quali categorie di cookie accettare; in base alle impostazioni scelte alcune funzioni del sito potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa sulla privacy e la cookie policy completa.