Spedizione gratuita a partire da 59 euro

Omega 3 – i grassi essenziali

Questi importanti acidi grassi vengono definiti "essenziali", poiché nonostante siano indispensabili per la salute e il benessere dell’organismo non possono essere prodotti dal nostro corpo. Di conseguenza, devono necessariamente essere assunti attraverso l'alimentazione. Tra tutti gli omega- tre i più importanti per il nostro organismo sono:

  • l’acido eicosapentaenoico (20:5; EPA) acido timnodonico;
  • l’acido docosaesaenoico (22:6; DHA) acido cervonico;
  • l’acido α-linolenico o ω3α (18:3; ALA) (che il nostro organismo può convertire in EPA E DHA).

La fonte alimentare più ampiamente disponibile di EPA e DHA è il pesce azzurro, come il salmone, le aringhe, sgombri, acciughe, sardine. Gli oli ricavati da questi pesci hanno un elevato contenuto di omega3. Alcuni tipi di frutta a guscio, semi e oli vegetali contengono l’acido alfa linolenico (ALA) che l’organismo è in grado di convertire in DHA e in EPA.

Gli omega3 insieme agli omega6 sono i precursori degli eicosanoidi: sostanze ormonali ad azione locale o paracrina (prostaglandine, trombossani e leucotrieni) che regolano diverse funzioni e parametri fisiologici. Possiamo distinguere gli eicosanoidi in “buoni” e “cattivi”, i buoni supportano le funzioni antinfiammatorie e sono ottenuti a partire dagli omega 3 mentre i cattivi sostengono funzioni pro-infiammatorie vengono formati a partire dagli omega6.

Tantissimi sono gli studi scientifici sugli omega 3, ed ormai sembra chiaro che un’assunzione giornaliera di questi può aiutarci a prevenire:

  • Malattie cardiovascolari: Sono in grado di ridurre i livelli ematici di trigliceridi e colesterolo cattivo (LDL), migliorando invece i valori del colesterolo buono (HDL). Correlando   così   la   loro   assunzione   a  alla   riduzione   del   rischio di infarto, aritmia cardiaca ed ictus.
  • Tumori: Alcuni studi suggeriscono un moderato effetto di protezione verso i tumori del seno e il tumore colon-rettale.
  • Alzheimer, demenze, degenerazioni cognitive: Altri lavori, ipotizzano una diminuzione dell’incidenza di tali patologie per chi segue una dieta ricca di alimenti contenenti omega 3.
  • Degenerazione maculare: Si tratta di un disturbo della visione che causa una progressiva perdita della vista nella popolazione anziana, gli studi suggeriscono un effetto di protezione fornito da una dieta ricca di omega3.
  • Artrite reumatoide: Alcuni studi hanno dimostrato che l’assunzione di integratori contenenti acidi grassi polinsaturi della serie omega 3, associati alle terapie convenzionali, permettono un miglior controllo della malattia.
  • Sviluppo: Durante la gravidanza e l’allattamento un consumo regolare di pesce e frutti di mare ha dimostrato di migliorare la salute del bambino.
  • Infiammazioni articolari, tendini e muscoli negli sportivi: Vista le buone capacità antinfiammatorie, una dieta ricca in EPA e DHA è in grado di prevenire l'insorgenza di questi disagi/problemi infiammatori non solo negli atleti di endurance che svolgono sessioni particolarmente lunghe e intense, ma anche negli sportivi amatoriali.

Commenti (0)

Prodotto aggiungi alla lista dei desideri

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul sito InLineaFood.it! Attraverso i cookie non possiamo accedere ad altre informazioni memorizzate sul tuo dispositivo. I cookie, inoltre, non possono caricare codici di alcun tipo, veicolare virus o malware e non sono dannosi per i tuoi terminali. Puoi decidere liberamente quali categorie di cookie accettare; in base alle impostazioni scelte alcune funzioni del sito potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa sulla privacy e la cookie policy completa.